Fondazione AMGA
Per una gestione sostenibile
delle risorse idriche, dell'ambiente e dell'energia

Gocce d'acqua su una foglia

Formazione e cultura

La Fondazione ha organizzato numerosi eventi per la promozione culturale del territorio e ha realizzato progetti di didattica ed educazione alla sostenibilità per le scuole e la comunità. Alcune tra le più importanti iniziative sono di seguito riportate.

Sei Eco-logico? Giochi e soluzioni per la sostenibilità

L’itinerario eco-ludico “Sei Eco-logico? Giochi e soluzioni per la sostenibilità” è stato progettato  per la 14° edizione del Festival della Scienza, che ha visto più di 200.000 visitatori in undici giorni intensi di eventi e incontri,   L’iniziativa, promossa in collaborazione con Iren, ha approfondito i temi dello sviluppo sostenibile declinato su acqua energia e ambiente ed è stata particolarmente apprezzato da scuole e famiglie. Indovinelli, rebus, giochi di parole e di logica e vignette hanno accompagnato più di 5000 bambini e adulti nel porticato di Palazzo Ducale in un percorso di 16 totem e 3 maxi-cruciverba alla scoperta della sostenibilità. 

Acqua nera, acqua chiara. Una storia del tubo.

Lo spettacolo  “Acqua nera, acqua chiara, una storia del tubo” è stato prodotto in collaborazione con Iren e realizzato dal Teatro dell’Ortica.
La storia racconta le avventure di Irene, una bambina che non sopporta l’acqua e che, in compagnia di una gocciolina burlona, ne scopre i segreti e i benefici. In un viaggio rocambolesco lungo il percorso dell’acqua, dalla fonte al mare, passando per il rubinetto, comprende da dove viene e dove va a finire l’acqua che beviamo e utilizziamo tutti i giorni.
La spettacolo è stato presentato in anteprima nell’ambito dell’edizione 2016 del Festival Andersen, e replicato in diverse giornate dedicate alle scuole e di diversi eventi tra i quali il Festival dell’acquedotto e la Giornata Mondiale dell’Acqua.

Water for LIFE

Il progetto Water for life è stato premiato nell’ambito del concorso We Women for Expo ed è stato presentato in una conferenza dedicata all’EXPO 2015 di Milano. L’iniziativa, che ha visto una partecipazione maggioritaria di donne, riguarda la qualità dell’acqua potabile, con particolare riferimento alla ricerca sulla presenza di interferenti endocrini.

 

Laboratori sulla sostenibilità

Nell’ambito dell’iniziativa 2015: Ritorna al futuro! Percorsi sul filo della sostenibilità presentata da Iren, un ripensamento, nel segno della sostenibilità, della casa e della città del futuro progettate nel 2014, Fondazione ha coorganizzato i seguenti laboratori

  • “I sommelier dell’acqua” con una lezione sull’acqua da bere seguita da una degustazione, assistita da un sommelier di diversi tipi di acque per comprenderne e saggiarne le caratteristiche chimico fisiche e indovinare dove si cela l’acqua del rubinetto.
  • “Sani portatori di gusto” organizzato in collaborazione con il Centro Remida per promuovere la cultura della sostenibilità a tavola e realizzare con la macchina da cucire e ritagli di stoffe contenitori per avanzi di cibi speciali. 
  • “Finalmente ci capiamo un tubo! Ieri e oggi lungo la strada del gas”, un viaggio alla scoperta del gas dalla fine dell’Ottocento a oggi attraverso reperti, storie e documenti.

L’eco-enigmistica al Festival della Comunicazione

La Fondazione ha collaborato all’iniziativa “L’Eco-Enigmistica di IREN” che ha previsto la progettazione di maxi-cruciverba e rebus mimati dedicati alla sostenibilità. Il progetto è stato presentata nell’edizione 2015 del Festival della Comunicazione di Camogli.

Corso di ecosostenibilità

Nella primavera del 2015, In collaborazione con l’associazione GAU è stato organizzato il ciclo di corsi di ecosostenibilità  “L’acqua….questo bene sconosciuto” comprendente le seguenti conferenze: Acqua di ieri e di oggi a Genova, Acque del rubinetto e depuratori domestici, I depuratori fognari … questi sconosciuti, Acque minerali, Cosa è cambiato a seguito del referendum, Eventi alluvionali estremi.

 

Spettacolo “L’epopea del gas”

Lo spettacolo è stato progettato in collaborazione con il Teatro dell’Ortica e l’attore Mauro Pirovano,  un Gas-man di eccezione  accompagnato da un trio di violiniste. Il reading musicale racconta uno straordinario viaggio nel tempo sulla storia del gas, presentandosi come una “sviolinata” tra il serio e il faceto dedicata a questo indispensabile elemento.

Sei Eco o sei Spreco?

“Sei Eco o sei Spreco”, è un quiz sulla sostenibilità dedicato ai bambini delle scuole primarie. L’applicativo comprende domande sulle buone pratiche di consumo e sulla corretta gestione delle risorse idriche, dei rifiuti e dell’energia.  Il quiz, presentato nelle edizioni 2014 e 2015 del Festival della Scienza, è utilizzato come strumento didattico nel programma educativo di Iren EDU.IREN.

 

Mostra “2014: Ritorna al futuro! Storie di acqua, energia, ambiente”

La mostra è stata organizzata a Genova nell’ambito dell’edizione 2014 del Festival della Scienza, con la collaborazione di IREN e il supporto tecnico di ETT. La storia delle public utility – acqua, gas, energia elettrica e gestione dei rifiuti – è stata ripercorsa, in un crescendo di dialogo e coinvolgimento, partendo dalle radici storiche, descrivendo il presente e con uno sguardo al futuro dell’abitazione e della città smart.

I Sommelier dell’Acqua

In occasione dell’edizione 2014 del Festival della comunicazione di Camogli è stata ripensata l’esperienza di degustazione delle acque da bere già sperimentata in occasione di eventi organizzati da Fondazione AMGA.
Con il coinvolgimento degli attori del Teatro dell’Ortica, sono stati allestiti i “banchi di assaggio” dove, assistiti da “sommelier dell’acqua”, i partecipanti hanno potuto degustare e acquisire informazioni su cinque tipi di acqua, caratterizzati da diversi gradi di mineralizzazione, da quella più leggera e digeribile “minimamente mineralizzata” a quella più pesante e ricca di sali, passando per l’acqua del rubinetto. Gli attori del Teatro dell’Ortica hanno inoltre messo in scena, nel corso della kermesse, un breve spettacolo volto a promuovere l’uso responsabile dell’acqua del rubinetto, a basso impatto ambientale e sottoposta a norma di legge a e continui controlli di qualità.

Percorsi d’acqua in città

La quinta edizione della manifestazione La Storia in Piazza, in programma a Genova, Palazzo Ducale, è stata dedicata ai “Tempi del Cibo”.  L’evento è stato preceduto da una serie di anticipazioni tra le quali  Percorsi d’acqua in città: l’iniziativa ha compreso una conferenza, organizzata nella sala del Minor Consiglio, di Palazzo Ducale; sul tema della storia dell’approvvigionamento idrico con particolare riferimento all’esperienza genovese, seguita da due visite guidate,  previste in contemporanea, sul percorso intra moenia dell’acquedotto storico genovese.

Le fonti, la vita, il lavoro. Tecnologia e bellezza nel patrimonio artistico del gruppo IREN

Dopo la mostra del 2012 “L’Officina di Vulcano Lavoro, tecnologia, arte”, dedicata ai graffiti realizzati da Emanuele Luzzati e Dario Bernazzoli a Genova, nell’officina del gas di Gavette),  nel 2013 è stata organizzata, in collaborazione con il gruppo IREN e il Museo Luzzati, l’exhibit “Le fonti, la vita, il lavoro” che approfondisce il connubio tra lavoro, tecnologia e arte.
Nella mostra, allestita nei locali del Museo Luzzati in Porta Siberia, sono state presentate una serie di opere, inedite per il pubblico, di proprietà del gruppo IREN, realizzate, tra gli altri, da Raimondo Sirotti, Remo Gaibazzi, Nani Tedeschi, Nello Leonardi, Graziano Pompili, Ilario Cuoghi, Mario Madiai, Carlo Romiti che descrivono l’ambiente e il lavoro attraverso soluzioni tecniche e formali in linea con i cambiamenti nel campo delle arti visive dalla metà del XIX secolo.
La mostra ha raccontato la storia di un’epoca in cui il lavoro, la tecnologia, le novità tecniche entravano a fare  parte dell’immaginario e della fascinazione dell’artista e si proponevano come  soggetto nell’opera d’arte.
A completamento dell’allestimento, è stata posta sui bastioni di Porta Siberia l’installazione luminosa “La Fenice”, progettata nell’ambito della celebre manifestazione torinese “Luci d’artista”, e sono state collocate nello spazio antistante il museo alcune sagome dello storico presepe di Emanuele Luzzati, di proprietà della città di Torino,  raffiguranti gli antichi mestieri.
Sono state inoltre organizzate le conferenze,  a cura di Flavia Cellerino,  “Le stagioni dell’impegno. Lavoro, artisti, sindacati e aziende nel dopoguerra italiano” e “Dal disegno al segno e ritorno: nuovi percorsi d’arte nel Novecento Italiano” seguite da una visita guidata della mostra e  alcuni laboratori didattici sugli antichi mestieri, a cura dell’Officina Didattica del Museo Luzzati,  per le scuole elementari e medie.

L’officina di Vulcano. Lavoro, tecnologia, arte. Il ciclo di graffiti nella ex sala mensa di AMGA a Gavette

La Fondazione ha collaborato all’iniziativa “L’Eco-Enigmistica di IREN” che ha previsto la progettazione di maxi-cruciverba e rebus mimati dedicati alla sostenibilità. Il progetto è stato presentata nell’edizione 2015 del Festival della Comunicazione di Camogli.Una mensa non è solo una mensa. È un luogo di incontro, di parole, di riposo, di confronto. Avere a disposizione un locale dignitoso, un pasto caldo e accettabile è stata una faticosa conquista.
Fondazione AMGA, in collaborazione con il Museo Luzzati, il Municipio IV Media Val Bisagno e il Circolo Culturale Ricreativo Dipendenti AMGA, nell’ambito dell’edizione 2012 del Festival della Scienza, ha promosso un ciclo di conferenze (Paesaggio urbano con gasometro. Arti visive e periferie industriali nel Novecento; Lavorare stanca. Rappresentazione del lavoro nell'arte tra Ottocento e Novecento;) e visite guidate presso alla mostra L’Officina di Vulcano Lavoro, tecnologia, arte.
La mostra è stata realizzata nei locali della ex sala mensa di AMGA decorata con un ciclo di graffiti tematici sul lavoro, realizzati nel 1950 da Emanuele Luzzati e Dario Bernazzoli. Sono stati presentati disegni inediti e originali, del Maestro Luzzati, raffiguranti scorci di Genova nel periodo post-bellico, reperti del Museo dell’Acqua e del Gas, pannelli illustrativi, articoli e foto d’epoca.
In collaborazione con l’Officina Didattica del Museo Luzzati, è stato inoltre allestito uno spazio laboratorio riservato alle scuole primarie e secondarie della Val Bisagno.

Ciclo di conferenze “Acqua a tutto tondo”

In occasione dell’edizione 2010 del Festival della Scienza è stato proposto il ciclo di  conferenze-spettacolo sull’acqua “Acqua a tutto tondo”. Nel dettaglio è stata organizzata la  conferenza “Le anime riflesse dell'acqua. Acqua tra arte e letteratura”, seguita al concerto per quartetto d’archi “Musica sull'acqua" di G. F. Händel, la conferenza “L'acqua nella storia: dall'antichità ai giorni nostri” abbinata al “Percorso guidato tra fotografie e reperti storici “Acqua che valica la montagna: breve storia dell’approvvigionamento idrico nella città di Genova” e la  conferenza “L'acqua in tavola: tutto ciò che dovremmo conoscere sulle acque da bere” seguita dalla degustazione guidata “Banco di assaggio delle acque”.

Laboratori festival della Scienza

Nelle edizioni 2008 e 2009  del Festival della Scienza sono stati allestiti i laboratori didattici “Operazione acque pulite" e "Splash...Mani in Acqua!", allestiti nel corso e finalizzati a far sperimentare ai bambini alcune delle tecniche in uso per la potabilizzazione.

Scopri l’acqua con Lina

La Fondazione ha realizzato numerosi progetti di didattica ed educazione ambientale rivolti ai bambini. Tra questi si annoverano: la realizzazione dell’applicativo multimediale “Scopri l’acqua con Lina”, disponibile on-line e su CD-ROM, la pubblicazione del libro “Conosci l’acqua”, tradotto anche in lingua inglese, e i laboratori didattici “Operazione acque pulite" e "Splash...Mani in Acqua!", allestiti nel corso delle edizioni 2008 e 2009 del Festival della Scienza e finalizzati a far sperimentare ai bambini alcune delle tecniche in uso per la potabilizzazione.
Inoltre, ha promosso diverse iniziative didattiche e concorsi in collaborazione con la Provincia di Genova (“Percorsi d’acqua”), con il Rotary (“Acqua per sempre”) e con l’ATO 6 Alessandrino (“Conosci l’Acqua?") con lo scopo di diffondere nelle scuole la cultura dell’acqua e sensibilizzare i bambini a un uso sostenibile della risorsa. In tale ambito sono state effettuate attività di formazione del personale docente e lezioni in classe su diverse tematiche relative all’acqua come elemento naturale e alla sua gestione per renderla fruibile nelle nostre case.